IC Albenga Secondo

IC Albenga Secondo

Istituto Comprensivo Statale Albenga Secondo

PON 2014-2020 Realizzazione Ambienti Digitali (12810)

banner PON per testata sito web

L’Istituto Comprensivo Statale Albenga Secondo  è vincitore  del bando Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale (PON)  2014-2020 per la connettività (Nota prot. n. 12810 del 15-10-2015) con il progetto “Scuole diffuse in ambiente digitale”.

L’azione di riferimento è la 10.8.1 “Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave del PON per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020, sottoazione 10.8.1.A Dotazioni tecnologiche e ambienti multimediali”.

Il progetto nasce dall’esigenza di creare uno spazio per l’apprendimento che coniughi la più alta innovazione tecnologica per la didattica con la metodologia collaborativa e laboratoriale dove venga messo in risalto il lavoro del singolo e la collaborazione con gli altri.

 

Documentazione PON – Programma Operativo Nazionale 2014-2020 “AMBIENTI DIGITALI”

 

Piattaforma INDIRE (link esterno)

 Reti LAN WLAN

  • Avviso pubblico nota prot. n. 12810 del 15 ottobre 2015 e allegati (link esterno)
  • Avviso Ambienti Digitali – Pubblicazione Graduatorie (link esterno)
  • Delibera di approvazione del Collegio dei Docenti vedi allegato in fondo pagina
  • Delibera di approvazione del Consiglio di Istituto  vedi allegato in fondo pagina
  • Progetto presentato: Candidatura N. 11405-2-12810 FESR Realizzazione AMBIENTI DIGITALI – vedi allegato in fondo pagina
  • Graduatoria Liguria – Elenco istituti beneficiari progetti autorizzati –   vedi allegato in fondo pagina
  • Autorizzazione del progetto – vedi allegato in fondo pagina
  • Decreto acquisizione in bilancio – vedi allegato in fondo pagina
  • Decreto disseminazione (pubblicità) – vedi allegato in fondo pagina
  • Bando Progettista personale interno – vedi allegato in fondo pagina

 

"I bambini non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere." Plutarco