IC Albenga Secondo

IC Albenga Secondo

Istituto Comprensivo Statale Albenga Secondo

Contatti – URP

Segreteria – Ufficio Relazioni con il Pubblico

foto segreteria ic albenga 2

La segreteria della scuola gestisce tutte le pratiche necessarie per l’amministrazione della scuola, la gestione del personale e le relazioni con il pubblico.

La normativa prevede come obbligatoria, per i siti della pubblica amministrazione, una pagina dedicata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (questa è la definizione ufficiale).

Abbiamo scelto di aggiungere la denominazione URP alla segreteria, perché è spesso il primo ufficio con cui il pubblico entra in contatto.

DIRIGENZA E UFFICIO DI SEGRETERIA

Via Mameli, 24 – 17031 Albenga

Telefono: 0182-541610 Fax: 0182-571971

Ufficio ALUNNI: 0182-541610

Ufficio del PERSONALE: 0182-559023

Ufficio D.S.G.A. e Contabilità: 0182-559357

E-mail: svic81500c@istruzione.it

PEC: svic81500c@pec.istruzione.it

GIORNI E ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

DA LUNEDÌ A VENERDÌ dalle 8,00 alle 9,00 / dalle 12,00 alle 13,00

MARTEDÌ E GIOVEDÌ POMERIGGIO dalle 15,00 alle 16,30

PERSONALE DI SEGRETERIA

D.S.G.A. Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

Ivan Gambina

Area Alunni/Didattica (Mansioni: Iscrizioni, Sportello pubblico, Nulla Osta, ecc.)

Olinda di Dea

Simonetta Meneghetti

Area Contabile (Mansioni: Uficio Contabilità, collaborazione col DSGA, Acquisti, Preventivi, Gestione cartellini di presenza)

Loredana Roletti

Area Gestione del Personale (Mansioni: Nomine, contratti, TFR, Ricostruzioni di carriera, Organico, ecc)

Anna Franca Scavello

Cristina Tripi

Area Gestione del Personale (Mansioni: Gestione delle assenze di tutto il Personale Scolastico, Gestione sostituzioni del Personale ATA, Supporto all’Ufficio del Personale in caso di necessità)

Daniela Correale

Area Protocollo/Affari generali (Mansioni: Ufficio Protocollo, Rapporti con l’esterno, Posta Elettronica, Gestione Infortuni, Supporto all’ufficio Didattica in caso di necessità)

Elena Borrelli

"I bambini non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere." Plutarco